Assalzoo, l’Associazione Nazionale tra i Produttori di alimenti Zootecnici il giorno 5 maggio ha rilasciato un comunicato stampa in cui rivolge un accorato appello alla GDO per promuovere la vendita di prodotti italiani.

Il comunicato stampa è visionabile al seguente link:

https://assosuini.it/content/wp-content/uploads/2020/05/Comunicato-stampa-Assalzoo-appello-alla-GDO-per-promuovere-la-vendita-di-prodotti-italiani.pdf

Assosuini in questa critica fase dettata dall’emergenza Covid-19 non può che far suo l’appello del tutto condivisibile di Assalzoo.

Suggerendo però che la GDO dovrebbe fare in modo che il consumatore, quando va al supermercato, trovi in zone separate, ma evidenziate, i prodotti alimentari 100% made in Italy in modo che gli slogan “consumiamo italiano”, “nessuno deve rimanere indietro”, “nessuna impresa deve chiudere”, possano tradursi in una scelta facile e consapevole.

Questo per andare incontro ad una precisa richiesta che sembra emergere dalla base dei consumatori italiani in questi periodi di difficoltà.

E cioè di dare la precedenza negli acquisti ai beni che vengono in toto prodotti e processati nel nostro paese.

Ma anche e soprattutto per dare ossigeno ad una “filiera”, quella suinicola, che sta scontando in maniera ridondante questo periodo di emergenza. Mettiamo il termine tra virgolette perchè questa “filiera” è falsa, non ha progettualità, non agisce o meglio è utile solamente quando ci sono contributi pubblici da utilizzare per pochi.

Vogliamo solo ricordare che nell’ultimo listino dei suini da macello del 30/04/2020 i suini della categoria 160/176 kg (quelli elegibili a rifornire il circuito delle produzioni DOP come Prosciutto di Parma e Prosciutto di San Daniele) sono stati pagati 1,202 euro al kilogrammo…(oggi 7 maggio addirittura 1,152 €/kg!) e di conseguenza MOLTO ma MOLTO al di sotto del loro costo di produzione…

Salvo poi ritrovare la lonza di suino nazionale (lo stesso di cui sopra) in vendita alla GDO al prezzo di 11,89 euro al kilogrammo e la foto sotto lo testimonia !!!

Lasciamo ai lettori il calcolo del ricarico ma parlare di speculazione è sicuramente riduttivo…o è solo libero mercato?

Condividi questo articolo
Lascia un commento